Menu
Chi siamo

Chi siamo

L'Associazione La Brada Toscana Onlus si propone di contribuire alla divulgazione, conoscenza e pratica del camminare in quanto attività non sportiva, ma come pratica per vivere esperienze profonde di immersione nella natura fuori e dentro di noi, come strumento di consapevolezza, anti-stress, terapeutico. La filosofia del camminare lento è la base da cui l’Associazione parte. Un modo di intendere la Natura in modo profondo, per far emergere il lato selvatico che è in ognuno di noi. Scopo dell’Associazione è anche quello della valorizzazione del camminare in compagnia degli asini, animale che insegna a rallentare e ad avere un rapporto intenso con la Natura. Da questa finalità derivano altre finalità secondarie: l’educazione al rispetto per l’ambiente, l’educazione alla scelta di consumi più critici, consapevoli, sobri.

L’educazione a forme di decrescita che migliorino la qualità della vita dei singoli e in prospettiva quella dell’intero pianeta. La diffusione di forme di turismo che siano più responsabili, sostenibili, etiche, che rispettino le popolazioni locali, l’ambiente attraversato e che contribuiscano a creare una cultura di solidarietà e di accettazione.
Per raggiungere questi fini si utilizzano i seguenti mezzi: proposte di trekking, escursioni e periodi di vacanze in cui l’immersione nella natura sia l’elemento forte, insieme ad esercizi fisici e meditativi per fare pratica di consapevolezza del qui e ora, insieme a incontri con le popolazioni locali per confrontarsi con la loro cultura, rispettandola e trasformando il momento dell’incontro in esperienza di accettazione.

Anche le passeggiate e i trekking con gli asini sono mezzi per valorizzare questo particolare aspetto della riscoperta della Natura grazie all’asino, animale paziente, sensibile e già utilizzato da anni in pet-therapy. Nel corso delle camminate possono essere utilizzate anche le racchette da nordic walking. L’Associazione può inoltre predisporre attività di accoglienza per i camminatori associati, in località poste su sentieri curando o gestendo i rifugi/ostelli/agriturismi in modo morigerato e confacente. Prima dei trekking le persone vengono preparate all’incontro con la natura e con le culture diverse dalla nostra con suggerimenti culturali, incontri, riflessioni. Altri mezzi per diffondere il camminare sono la proposta di feste, convegni, la pubblicazione di siti internet, riviste, newsletter, libri, la partecipazione ad iniziative organizzate da altri.

 

 

back to top